Venice Cup 2016:ottima prova di squadra

Grande prestazione per gli atleti delle società Karate Albino  e Karate Brembate Sopra alla competizione internazionale Venice Cup che ci è svolta venerdì, sabato e domenica presso il Palazzetto dello Sport di Caorle (VE).

Fantastico primo posto e medaglia d’oro ottenuto dall’atleta del Karate Albino Borlini Nicole nella categoria kumite Esordienti A -68Kg.Nicole con una perfetta condotta di gara mette in fila tutte e tre le atlete incontrate.Nell’ordine incontra e batte la svedese Bauren Linnea (3 a 0), la veneziana Bertapelle Chiara (3 a 0) ed in finale la siciliana Avola Michol (3 a 0).

Medaglia d’argento per Bachetti Asia del Karate Brembate Sopra nella categoria kumite Esordienti B -42 Kg.Asia batte agevolmente per 3 a 0 l’atleta sarda Franca Noemi cedendo poi alle bandierine (0 a 0 il risultato finale) con la bergamasca Ambrosioni Emily.

Ottima medaglia di bronzo per Ghezzi Ilia categoria Under 21 -75 Kg.Ilia batte al primo incontro il bergamasco Cortesi David (4 a 3 ) incontra poi l’atleta del team Guazzaroni Ortenzi Andrea con il quale pareggia per 3 a 3 dominando tatticamente l’incontro ma riscontrando al termine un’ inaspettato giudizio a bandierine di 3 a 2 a suo svantaggio.Ilia rientra e batte per 7 a 2 l’atleta di Lucca Diotallevi Andrea.

Le medaglie sono state la ciliegina sulla torta di una prestazione complessivamente buona che ha visto gli atleti delle due compagini ben figurare sia nei kata che nel kumite.

Da segnalare l’ottima prestazione di Fabio Cipolla che, a causa di un malore dovuto ad un colpo ricevuto dopo lo Yame dell’arbitro, non riesce a rientrare per il ripescaggio che l’avrebbe portato sicuramente ad ottenere una medaglia di bronzo….peccato, ma Fabio è forte e lo saprà dimostrare.

In grande crescita anche il settore kata: buone prestazioni, parecchi turni superati bene così…..manca solo una medaglia…ma arriverà presto

Un oro, un argento ed un bronzo sono un bottino di tutto rispetto per il sodalizio delle due società ad una gara che oggi è probabilmente la più competitiva in assoluto delle internazionali presenti in Italia.

Tutto stà andando secondo i piani.